immagine

lunedì 2 dicembre 2013

Il diritto all'indennità di degenza ospedaliera: esiste!!

Cari lavoratori autonomi e partite iva appartenenti alla gestione separata Inps, se vi siete ammalati e siete stati ricoverati in ospedale avete un diritto che molto probabilmente non conoscete. Potete richiedere l'indennità di degenza ospedaliera (anche in day hospital). La degenza ospedaliera può essere avvenuta sia in strutture ospedaliere pubbliche che private (accreditate dal SSN).
Vi servirà il certificato di degenza ospedaliera, quindi, mi raccomando, il giorno che vi dimettono (sì lo so, avete altri pensieri, ma fatevi forza....) fatevi rilasciare questo foglio dal reparto stesso (chiedetelo ad una qualsiasi infermiera dell'ufficio).
Con questo foglio potete recarvi ad un patronato (io utilizzo l'INCA della CGIL per esempio) oppure, evitare code e spreco di tempo (visto che siete in altre faccende affaccendate e per una lavoratrice autonoma il tempo è denaro) facendo da soli utilizzando il portale dell'Inps. Ve lo consiglio caldamente.
Occhio che il certificato di degenza deve essere trasmesso entro e non oltre 180 giorni calcolato dal giorno successivo alla fine del ricovero.
L'indennità di degenza ospedaliera spetta ai lavoratori iscritti alla gestione separata Inps :
- che non siano iscritti ad altre gestioni pensionistiche;
- a cui siano accreditati almeno tre mensilità di contributi alla gestione separata nei 12 mesi precedenti al ricovero. Per verificare i contributi accreditati
fino ad oggi (dal portale www.inps.it con il vostro PIN accedere a Servizi on line ---> Servizi per il cittadino---> Fascicolo previdenziale del cittadino--->Posizione assicurativa)
- che siano in possesso di un reddito non superiore al 70% del massimale contributivo stabilito annualmente dalla legge (per il 2015 per un reddito non superiore a 100.324€).
Il massimo di copertura ammonta a 180 giorni di degenza per l'intero anno solare (e si spera proprio di non farli Santiddio).
Nella domanda vi verrà chiesto anche di autocertificare i redditi sia dell'anno in corso che dell'anno precedente. Preparatevi le cifre quindi.
Quanto vi spetta per la degenza ospedaliera? Il calcolo va fatto, con percentuali diverse che vanno dall’8% al 12% e 16%, a seconda della contribuzione attribuita nei dodici mesi precedenti il ricovero,  sull’importo che si ottiene dividendo per 365 il massimale contributivo valido per l’anno nel quale ha avuto inizio l’evento. Conseguentemente, per le degenze iniziate nell’anno 2014, l’indennità, calcolata su 274,31€, corrisponderà, per ogni giornata indennizzabile, a:
  •     euro 21,94 (8%), in caso di accrediti contributivi da 3 a 4 mesi;
  •     euro 32,92 (12%), in caso di accrediti contributivi da 5 a 8 mesi;
  •     euro 43,89 (16%), in caso di accrediti contributivi da 9 a 12 mesi.
Ecco il facsimile del modulo Inps che va compilato.
Per accedere on line al portale dell'Inps vi occorre il vostro PIN personale.
Con il PIN ed il vostro codice fiscale potete accedere ai Servizi per il cittadino e da lì selezionare "Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito". Successivamente selezionare dall'elenco "Indennità di malattia e degenza ospedaliera Gestione Separata". Cliccando su "Acquisizione domanda" comincerete a compilare la richiesta all'interno della quale vi verrà richiesto di allegare il certificato di degenza (scannerizzatelo prima).

Su questo diritto, la mia personale esperienza non è stata così drammatica. Certo, rispetto ai sorci verdi che stiamo vedendo, son briciole, ma almeno ti danno l'illusione di contare qualcosa.
Per 5 giorni di ricovero mi sono stati accreditati sul mio conto 156€ dopo 30 giorni (dalla data in cui ho fatto domanda). Non male, se non fosse che son ferma da 5 mesi circa e se avessi dovuto sopravvivere con questi soldi.......


Nessun commento:

Posta un commento