immagine

lunedì 16 ottobre 2017

La Petizione di Afrodite K prende vita in una circolare Inps

E piano piano la Petizione "Diritti e assistenza per i lavoratori autonomi che si ammalano" viene tradotta in prassi. Ecco la Circolare Inps n°139/2017 che chiarisce una delle norme riferite alla Legge 81/2017 (Statuto dei lavoratori autonomi). Alcune delle richieste della Petizione sono state accolte nel testo dello Statuto. Richieste come quella di aumentare oltre i 61 giorni all'anno il periodi di indennità di malattia che è possibile richiedere. Adesso, in caso di malattia grave, sarà possibile farlo perchè l'indennità di malattia verrà equiparata alla degenza ospedaliera (che di giorni richiedibili ne ha invece fino a 180). Sono piccoli passi, ma nel 2013 quando la diagnosi di tumore è arrivata ad Afrodite K, tutto questo non era possibile. Rimane ancora molto da fare, tutele rimaste in sospeso, lavoratori rimasti indietro (leggi QUI) ma intanto le cose si muovono.

lunedì 9 ottobre 2017

La causa legale di Afrodite K: sentenza di 1° grado

Il 3 ottobre 2017 si è svolta la terza udienza del ricorso Daniela Fregosi vs Inps. L’obiettivo principale di questa azione legale (uno tra i numerosi strumenti della battaglia di Afrodite K) è sempre stato quello di arrivare alla Corte Costituzionale attraverso la sentenza di un Giudice del Lavoro (non c'è altro modo per un singolo cittadino) sottolineando così l'illegittimità ed inconstituzionalità con cui viene gestita la malattia di un'intera categoria di lavoratori, quella degli autonomi. Dall’inizio del ricorso, depositato nel giugno 2015 (vedi i dettagli ed alcune parti del testo), di acqua sotto i ponti ne è davvero passata tanta (ecco le tappe della battaglia di Afrodite K).

mercoledì 16 agosto 2017

Intervista ad Afrodite K: il vero significato della mia battaglia

Afrodite K intervistata da Carlo Vellutini di TV9 racconta la sua battaglia per la tutela della malattia dei lavoratori autonomi, qual è stata la motivazione che l'ha sostenuta per quasi 4 anni ed il significato più profondo che c'è dietro.



martedì 1 agosto 2017

Vittoria!

Una Petizione, 4 anni di battaglia e finalmente un pò di riposo per Afrodite K. Ne è passato di tempo da quel novembre 2013 nel quale ha preso vita Afrodite K ed il suo Blog. La battaglia che ho condotto (tutte le tappe QUI) è stata lunga e molto impegnativa. Molto più di quanto si sia potuto intuire dall'esterno. Decisamente di più. Ne è valsa la pena. Molte delle richieste della Petizione "Diritti ed assistenza ai lavoratori autonomi che si ammalano" sono arrivate in Parlamento e divenute legge. Vittoria sì, finalmente possiamo dichiararla e chiudere la Petizione.

domenica 30 luglio 2017

Grazie

Ci tengo davvero tantissimo a ringraziare tutti coloro che si sono mobilitati per la raccolta fondi che come Afrodite K lanciai a gennaio 2017. La mia cara amica, dopo 7 mesi di grandi sofferenze, ci ha lasciati ed è finalmente in pace ormai lontana dalle questioni terrene in cui siamo impelagati noi ed alle ingiustizie che ancora dobbiamo sopportare come lavoratori autonomi. La fiducia che avete riposto nei miei confronti rispondendo al mio appello mi ha commosso allora ed anche oggi è per me motivo di grande emozione. Anche per la mia amica tutti voi avete rappresentato "cascate d'amore" con ogni vostra donazione, piccola o grande che fosse. Questo le ricordava continuamente che non era sola e che la solidarietà è più forte dell'inadempienza dello Stato. 
Grazie di cuore.

giovedì 22 giugno 2017

Lavoratori autonomi e malattia: la storia di Ilaria Benecchi

Quando un acquario ascendente gemelli incontra un cancro. Il mio nome, dopo quello di bastian contrario che mi sono conquistata fin da piccola, è Ilaria. Ho 43 anni e lavoro come traduttrice. Sono socia attiva di ACTA, un’associazione che si occupa della difesa dei diritti dei professionisti indipendenti. Conoscevo da tempo la lotta di Daniela Fregosi, alias Afrodite K, e certamente questo è stato uno dei motivi che mi ha spinta a impegnarmi con ACTA. Tuttavia, mai avrei immaginato che la mia strada si sarebbe incrociata in questo modo con quella di Afrodite K, ma si sa che la realtà supera sempre l’immaginazione.

giovedì 15 giugno 2017

Tutela della malattia per le partite iva: Gazzetta sì, ma..

Dal 14 giugno 2017 sono entrate in vigore le principali disposizioni contenute nella legge n.81/2017 "Misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire l'articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato". Il cosiddetto Statuto dei Lavoratori Autonomi (o Jobs Act Autonomi) è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale. Ma occhio perchè.... 
per quanto riguarda la tutela della malattia si dovrà, invece, aspettare l'emanazione di un atto amministrativo da parte dell'Inps per rendere operativa la sospensione dei contributi in caso di malattia o infortunio gravi.
Entro un anno, inoltre, dovranno essere attuata una delega contenuta nella legge che riguarda la riduzione dei requisiti per le prestazioni dell’indennità di malattia per gli iscritti alla Gestione Separata Inps e le prestazioni di welfare delle Casse previdenziali.  
Rimane purtroppo l'annosissima questione che Afrodite K denuncia da anni: ridicolo prevedere un ampliamento delle tutele se poi si lascia permanere sbarramenti anticostituzionali come questo: se sei iscritto alla Gestione Separata non importa quanti contributi Inps hai versato nell'intera tua vita lavorativa, in caso di malattia avrai accesso alle tutele solo se nei soli ultimi 12 mesi prima della patologia hai versato un minimo previsto. Ergo.... se nell'anno prima di ammalarti hai fatturato poco (per una miriade di problemi diversi), non hai diritto a niente.
Come Afrodite K sono ovviamente molto felice che alcune importanti richieste della mia Petizione siano diventate Legge ma continuerò a sottolineare (leggi il mio POST) che questo non è vero per TUTTI e che molto altro c'è ancora da fare per rendere davvero dignitosa la malattia grave e prolungata delle partite iva.

mercoledì 31 maggio 2017

Roma 23 giugno: Afrodite K parla del benessere di pazienti, caregivers ed operatori sanitari

Da molti anni ormai per me è diventato sempre più difficile rispondere alla domanda "Chi sei?" e "Cosa fai?". La mia identità non ha più confini netti e limitati. Vita personale, attività professionale, attivismo sociale, percorso spirituale, sono ormai fusi:  interagiscono continuamente in modo sinergico e generano progetti, idee e nuove cause per le quali vale la pena investire tempo, energie e cuore. Negli ultimi 4 anni della mia vita i contesti sanitari, la malattia, i vari attori coinvolti e persino la morte sono ormai diventati per me temi ed esperienze molto familiari. Per questo motivo ho deciso di entrare a far parte di AIHC Associazione Italiana di Health Coaching, una Onlus che opera nel settore dell’assistenza socio-sanitaria promuovendo il benessere in pazienti, caregivers ed operatori. Venerdì 23 giugno sarò a Roma per parlare dell'utilizzo della tecnica Reiki nei contesti sanitari. Venitemi a trovare!!

lunedì 29 maggio 2017

Lavoratori autonomi e malattia: la storia di Ugo Papola

Mi chiamo Ugo Papola, vivo a Occhiobello (Ro) ho 57 anni e sono libero professionista dal 1981, sono iscritto al collegio dei periti industriali dal 1987 e mi occupo di progettazione di impianti elettrostrumentali e tecnologici. La mia disavventura inizia nel settembre 2015 quando a seguito di abbassamento di voce e dopo alcune visite mediche specialistiche mi viene diagnosticata una banalissima leucoplachia, vengo pertanto prenotato per l’intervento chirurgico di pulizia della corda vocale interessata. Intervento fissato per il giorno 8 gennaio 2016. Durante le fasi dell’operazione viene alla luce un carcinoma squamocellulare T3 e T4 infiltrante localizzato sotto la corda vocale destra ed esteso a buona parte della laringe, vengono pertanto eseguite una serie consistente di biopsie.