immagine

domenica 1 febbraio 2015

Nomi e cognomi: chi appoggia concretamente la tutela della malattia per i lavoratori autonomi

La battaglia delle partite iva per avere maggiore tutela in caso di malattia grave e prolungata è iniziata alla fine del 2013 con l'apertura di questo Blog, l'avvio del mio sciopero contributivo ed il lancio della Petizione "Diritti ed assistenza per i lavoratori autonomi che si ammalano" (che ha superato le 80.000 firme). Da allora complimenti, appoggi morali ed appellativi di "donna coraggio" sono fioccati ad Afrodite K da ogni dove, istituzioni comprese. Grazie a tutti davvero ma le parole non risolvono la questione. Ecco invece chi si è concretamente tirato su le maniche ed ha prodotto azioni reali.

  • COMUNI E REGIONI che, attraverso ordini del giorno e mozioni che hanno accolto l'appello di Afrodite K a fare pressing presso Governo e Parlamento
  • E' in discussione in Commissione Lavoro alla Camera una proposta di legge su lavoro autonomo e welfare presentata dalla deputata Tiziana Ciprini (M5S) fortemente ispirata, nella parte dedicata alla malattia, alla Petizione di Afrodite K
  • Deputato Emanuele Prataviera della Lega Nord il 24 novembre 2014 presenta un emendamento per la costituzione di un fondo per i lavoratori autonomi colpiti da cancro.
  • Deputata M5S Marialucia Lorefice presenta il 30 aprile 2014 un'interrogazione parlamentare a risposta scritta indirizzata al Ministero del Lavoro.
  • AIMAC: l'Ass. It. Malati di Cancro modifica l'11esima Guida per i diritti del malato di cancro inserendo la dicitura "Lavoratori autonomi e professionisti"
  • ACTA Associazione dei Freelance: la prima organizzazione ad appoggiare sin dall'inizio (dicembre 2013) la Petizione "Diritti ed assistenza per i lavoratori autonomi che si ammalano" e che ha organizzato un crowdfunding per sostenere Afrodite K nel suo sciopero contributivo.
  • Deputato PD Marco Causi presenta il 13 marzo 2013 la proposta di legge "Disposizioni per la sospensione della decorrenza di termini relativi ad adempimenti a carico del libero professionista in caso di malattia o di infortunio".
  • Media: i giornalisti di TV, radio, quotidiani e riviste appoggiano costantemente questa battaglia divulgando informazioni ed aggiornamenti e rappresentando dei veri e propri alleati. 
Tutti gli altri?
Beh, ad oggi moltissime le dichiarazioni, altrettante le promesse, numerosissime le felicitazioni per la Petizione "Diritti ed assistenza per i lavoratori autonomi che si ammalano".
Qui potete visionare molti di questi risultati ma al di là di chi si è sperticato in affermazioni "tutte chiacchiere e distintivo", il silenzio imperversa soprattutto da parte del Governo e del Ministero del Lavoro. E Afrodite K prosegue la battaglia.

Nessun commento:

Posta un commento