immagine

lunedì 9 febbraio 2015

Non aspettate un cancro per difendere i vostri diritti di lavoratori autonomi

Questa vignetta si commenta un pò da sè......

Ho intercettato un fumetto che ho trasformato adattandolo alla nostra situazione.
Diciamo che prima di ammalarmi anche io ho dormito un sonno ultraventennale.
Consiglio quindi a tutti i lavoratori autonomi, dal profondo del cuore, di non aspettate ad essere con il culo per terra per accorgervi che c'è qualcosa che non va nel modo con cui lo Stato vi tratta e che borbottare non è sufficiente.
Il "meglio tardi che mai" può anche andare bene ma, occhio, perchè la sindrome della rana bollita è sempre in agguato ed a volte se arrivi "tardi" sei fottuto.
Quindi, svegliati, firma la Petizione "Diritti ed assistenza per i lavoratori autonomi che si ammalano" e falla girare!

Nessun commento:

Posta un commento