immagine

giovedì 11 dicembre 2014

L'importanza di chiamarsi....donna e di avere le tette

Un grazie caloroso alla modella Sara X che con il suo VIDEO NATALIZIO ricorda a tutti noi la fierezza di essere donne e la nostra più intima essenza, il ruolo che le donne hanno nel mondo e come possono essere attrici determinanti per il miglioramento della società.
Grande Sara che ci rammenti, anche sotto le feste, il significato della sensualità femminile, quella magia che con un minimo cenno smuove sensi, attiva energie, scatena universi. Tutta la nostra femminile riconoscenza di donne per questa tua pregevole iniziativa che di sicuro scatenerà, in esperti di marketing e sfruttamento tettifero, brainstorming creativi su nuove ed alternative campagne per la prevenzione del cancro al seno (un si pò mica sempre fa le stesse cose trite e ritrite, un pò di fantasia, via sù....). Perchè si sa, l'importante è parlarne no? Basta vedere un pò di tette, consumare un pò di ciccetta morbidosa al giorno con regolare quotidianità che, automaticamente, migliorano le statistiche, si abbassa la mortalità e le donne son salve. Grazie Sara per avermi ricordato tutto questo con le tue tette gigantoginniche, ero così depressa per l'ennesimo Natale che torna, questa volta con una tetta vera in meno e con una tetta bionica in più, che la tua esibizione mi ha ridato fiducia nelle donne, nel mondo, nell'universo tutto, anche nelle tette và......
PS Per i fautori della "leggerezza", studiare e praticare un pò di filosofia orientale, please, che la leggerezza è proprio un'altra cosa.......questa unn'è leggerezza, è pattume coi capezzoli.


2 commenti:

  1. Scusa afrodite ma Sara X non credo che volesse fare campagna contro il tumore al seno nè voleva ricordare il ruolo delle donne nella società. Voleva fare un video scherzoso (personalmente non vedo eros nè sensualità, la sensualità del corpo e del seno femminile si esprime in altre maniere per fortuna, non certo suonando Jingle Bell) per ottenere visibilità, non è una cosa di gran gusto o livello artistico, la si può definire un sciocchezza quanto i video di you tube coi gattini ma non è neanche offensiva. Sarebbe come dire che una donna che allatta al seno in pubblico sta "ostentando" la sua maternità e offendendo le donne che non vogliono figli o non possono/non vogliono allattare al seno. o che un corridore sta offendendo le persone sulla sedia a rotelle
    Io sono perchè ogni donna faccia con le proprie tette quello che vuole, video cretini inclusi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti non è questo che ho scritto.....per quanto riguarda il tumore al seno mi sono rivolta agli esperti di marketing che con queste cose ci sguazzano (e so benissimo quello che dico perchè monitoro le campagne e ne ho viste di tutti i colori). Rimane il dato di fatto che queste donne alle donne ed alla società, caro il mio Paolo, non fanno bene proprio per nulla, perchè la leggerezza è altro.....In ogni caso, chiaramente questo è un prodotto ad uso maschile, e rigiliamola quanto vogliamo, non rivolto a quello femminile.....

      Elimina