immagine

venerdì 6 marzo 2015

8 marzo? Le lavoratrici autonome con il cancro al seno lo festeggiano con le tette in protesta

Ecco come Afrodite K festeggia l'8 marzo.....

Afrodite K non molla e ripropone anche per l'8 marzo la medesima protesta lanciata per l'Ottobre Rosa (il mese dedicato alla lotta contro il cancro al seno.
In una giornata come quella della Festa della Donna e della Lavoratrice si dovrebbe gridare allo scandalo in ogni dove per le discriminazioni che le lavoratrici autonome devono subire in caso di malattia.
Il cancro al seno non guarda in faccia al tipo di contratto di lavoro: di fronte ad un tumore tutte le tette sono uguali. 1 donna su 8 nel corso della propria vita si ammala di cancro alla mammella e in Italia esistono 1 milione e 150mila donne lavoratrici autonome a tempo pieno (Istat 2013). Negli ultimi anni sono aumentati del 30% i tumori al seno nelle donne giovani sotto i 40anni (ancora in età lavorativa).
Perchè allora sussistono discriminazioni e ingiustizie nella tutela delle donne che si ammalano a seconda del tipo di lavoro che svolgono? Essere una lavoratrice autonoma è forse una colpa?
Le donne e le loro tette sono davvero moooolto arrabbiate e tutto questo non lo accettano più!!
Vogliamo che le associazioni di categoria e le associazioni di ammalati che ci rappresentano ci appoggino e si diano da fare per tutelare i nostri interessi nei confronti delle istituzioni.
Diffondi il documento di protesta e firma la Petizione che ha già superato le 80.000 firme.

Nessun commento:

Posta un commento