immagine

mercoledì 1 aprile 2015

Lavoratrici autonome e malattia: la storia di Mimì

Questa storia non ha bisogno di grandi presentazioni. Mimiliana Farina, traduttrice di Brindisi, racconta i suoi sogni, la diagnosi di cancro al seno, la sua famiglia e l'incubo di Equitalia. Quando questo è il modo di tutelare la malattia di un lavoratore autonomo che paga tasse come tutti gli altri, quando la Costituzione della nostra Repubblica (art.3-32-38-53) rimane totalmente inapplicata, quando Equitalia arriva a far più paura di un cancro, beh....siamo alla frutta. Mimì racconta la sua storia il 9 marzo 2015 ai microfoni di Radio24 nella trasmissione Cuore e Denari.

ASCOLTA Mimì e la sua storia a Radio24 nella quale Afrodite K intervistata in una puntata dedicata a donne, lavoro e malattia (ascolta l'intero podcast e leggi l'articolo)


Questa è l'ennesima storia che ci fa capire quanto la battaglia che si ispira alla Petizione "Diritti ed assistenza per i lavoratori autonomi che si ammalano" sia importante e che tutto questo deve finire.

Afrodite K ringrazia di cuore Mimì (con la quale ha stretto una bellissima amicizia a distanza) per il coraggio con cui ha accettato di raccontarsi.
Ogni storia in più che esce dal privato per diventare pubblica denuncia, grida che i lavoratori autonomi esistono e sono stanchi di essere considerati lavoratori di serie B nei diritti e di serie A, invece, quando c'è bisogno di massacrarli di tasse. Grazie Mimì.....

Leggi Le Altre Storie su lavoratori autonomi e malattia 

Nessun commento:

Posta un commento