immagine

giovedì 27 agosto 2015

Con il trattamento Reiki dell'acqua bere diventa un gesto "speciale"

Eccola qua: acqua reikizzata. Bella, vero? E' la brocca d'acqua di rubinetto che quotidianamente riceve il mio trattamento di Reiki e si trasforma in qualcosa di davvero speciale. Bere ormai da oltre un anno e mezzo è diventato un gesto quasi sacro e questo mi ha fatto molto pensare. Pensare a quanti nostri piccoli gesti considerati ormai scontati, abitudinari e meccanici potrebbero trasformarsi in grandi magie piene di senso, di salute, gioia e benessere.
Ma vediamo come ci sono arrivata e soprattutto perchè.......

Di quanto il Reiki a partire dal gennaio 2014 abbia arricchito e migliorato la mia vita e di quello che ci faccio da allora sempre in continua sperimentazione ne ho già parlato ampiamente in questi post. Qui vorrei soffermarmi solo sull'applicazione che ne sto facendo rispetto all'acqua.

Quando ho iniziato ad utilizzare il Reiki  mi sono subito resa conto di quanto questa tecnica fosse facile, versatile ed applicabile un pò a tutto. Ecco perchè, tenendo conto che l'atto del bere è così frequente e fa parte della nostra quotidianità, ho voluto coinvolgere anche l'acqua nella mia esperienza con il Reiki.
Ho iniziato a fare un trattamento di Reiki ogni giorno alla mia bottiglia di plastica da 2 litri con le mani posizionate a pinza spostandomi ogni tanto lungo le pareti.
Tenendo conto che l'autotrattamento che una persona può farsi dura in media un minimo di 20/30 minuti e calcolando quanto, invece, è grande una bottiglia da 2 litri, tratto l'acqua standoci circa 5 minuti. Quando mi va, anche di più.
Dopo un pò c'ho preso gusto e mi sono brocurata questa bellissima brocca blu che è proprio un godimento a guardarla (la foto non le fa giustizia). L'ho scelta proprio come la volevo perchè sapevo che mi avrebbe accompagnato per molto tempo e doveva piacermi parecchio.
Adesso bere è diventanto un gesto tutto particolare, come se mi nutrissi di una sorta di elisir raro e costoso. Lo faccio con più rispetto e gratitudine e poi tutto sommato ho aumentato anche il mio consumo giornaliero di acqua, che male non fa visto che bisognerebbe berne almeno 8 bicchieri al giorno.
L'acqua reikizzata migliora anche il suo sapore!
Visto poi che l'acqua è un bene comune (o almeno così dovrebbe essere) non ho voluto fare troppo l'egoista e l'acqua trattata con il Reiki la condivido pure con i miei 2 micetti Maypo e Stortino che l'apprezzano assai. Anzi, è successo che avendo avuto ospite per diversi mesi un altro gattino, questo apprezzasse molto di più la ciotola reikizzata dei miei pelosi che la sua (composta dalla stessa acqua del rubinetto di casa!!).
E poi al bambù e all'edera che ci sono in casa mia, che fai, non gli dai nulla? Quindi pure loro si beccano l'acqua reikizzata e prosperano felici e sane.
Oltre a berla ci faccio il caffè e la uso in cucina quando serve tanto che spesso 2 litri non mi bastano e mi capita di fare anche 2 trattamenti di Reiki al giorno alla brocca. Ma del resto questo gesto mi piace e quindi non è un grosso problema, 5 minuti in più per qualcosa di bello e sano perchè non dovrei trovarli nella mia giornata?
Per finire, già che c'ero ho "vestito" la mia bellissima brocca blu con tutte le parole positive che mi venivano in mente: amore, gioia, serenità, felicità, abbondanza, equilibrio, bellezza, pace, allegria..... e con 3 bei "grazie".
Insomma la mia acqua è davvero speciale....

Ma perchè tutto questo?

Beh, in primis perchè mi piace, mi diverte, mi fa stare bene. E questo sarebbe già più che sufficiente per fare qualcosa, ma c'è anche altro.....
Le proprietà del Reiki sono note ed in particolare la sua funzione di riequilibrare ciò con cui entra in contatto.
L'importanza dell'acqua nella nostra vita (i 2/3 della Terra sono ricoperti d'acqua) e nel nostro corpo (siamo fatti per oltre il 70% di acqua), pure.
Tra l'altro sapevo che l'acqua è uno degli elementi con più alta capacità di assorbire gli stimoli a cui è sottoposta ed i famosi esperimenti sulla memoria dell'acqua lo dimostrano ampiamente.
Quindi ho unito un pò tutto e mi godo la mia acqua trattata.

Comunque tanto per dimostrare che la mia passione per l'acqua non è cosa isolata ecco una serie di ricercatori che hanno approfondito le incredibili proprietà dell'acqua confermandone la sua capacità di "assorbimento":
Verità? Falsità? Mah.... per ognuno dei link citati potresti trovare decine e decine di altri di smentita e grido alla bufala.
Io continuo a reikizzare la mia brocca ed a godermi la felicità ed il benessere che questo mi da. Voi pensate e fate quello che credete meglio. "Pensare con la propria testolina" è il link più importante di tutti, ma quello in internet non lo trovate, lo potete cercare solo dentro di voi.

Nessun commento:

Posta un commento